Chi sono

Mi presento

Ciao, mi presento!

Copywriter e Consulente di Comunicazione a Padova. E quindi? Chi sono, cosa faccio, a cosa ti servo? Ecco qua un po’ di informazioni che ti aiuteranno a conoscermi meglio. Padovana, classe 82, formazione umanistica prima, economica poi.
Lavoro in uffici stampa, seguo l’organizzazione di eventi, gestisco aziende, apro partita iva e offro consulenza. Insomma, ne combino diverse prima di capire che ogni passaggio è connesso agli altri da un filo neanche tanto sottile: la comunicazione attraverso la lingua.

Una nuova consapevolezza

Oggi punto alla concentrazione e alla qualità dei servizi, declinando questa costante nelle modalità che il mondo di oggi richiede. So che i miei punti di forza sono la Consulenza in Comunicazione e il Copywriting e li declino al meglio nelle diverse situazioni.

Lavoriamo insieme!

In questo sito troverai raccolta un po’ della mia esperienza e tutta la consulenza che offro in materia di comunicazione e lingua italiana: per il web, per la carta stampata, per la tua azienda o la tua attività individuale, per la formazione, di persona, via mail, in videoconferenza e talvolta anche tramite altri mezzi poco convenzionali ma utili allo scopo. In sostanza, mi prendo a cuore la tua realtà e la trasmetto al tuo pubblico nel modo più efficace possibile.

Ci leggiamo presto,

Sara

Copywriter e consulente di comunicazione a Padova

Scoprimi

La mia storia

Consulente

Consulente

Alla fine, approdo alla consulenza all'inizio del 2017. Spendere le competenze accumulate in tanti anni, condividere la mia passione e la mia professionalità, ma anche portare uno sguardo nuovo alla comunicazione, capace di non perdere di vista business e gestione aziendale, è stato il motore che mi ha spinta ed è diventata la mia cifra distintiva.

imprenditrice

Imprenditrice

Nel 2009 una piccola azienda artigiana mi accoglie nel suo staff. Dopo dieci anni la lascio (ma non del tutto: la trasformo in un cliente, vedi alla voce consulenza) in posizione di leadership del suo settore, avendone decuplicato dimensioni, dipendenti e fatturato.

Cacciatrice di Sogni

Cacciatrice di Sogni

La fine della formazione segna il momento in cui la fantasia vola alla ricerca dell'impiego perfetto. Conosco in questi anni diverse realtà, all'interno delle quali mi occupo sempre di ufficio stampa, eventi, comunicazione e formazione, anche nelle scuole. È stato il mio tirocinio, la gavetta senza la quale non si arriva da nessuna parte.

Studentessa

Mi diplomo, neanche a dirlo, al liceo classico della mia città, poi scelgo la Facoltà di Lettere e Filosofia con indirizzo in Comunicazione d'Impresa. Alla fine, giusto per tenere i piedi per terra, me ne vado un anno a Milano per frequentare un Master in Economia e Gestione Aziendale presso la Sda Bocconi.

Lettrice compulsiva

Lettrice compulsiva

Tutto parte, sempre, da un buon libro. Anzi, da moltissimi buoni libri. Fin da piccola mi appassiono alla lettura in modo quasi patologico. Colpa del nonno, che mi legge la Divina Commedia invece di Biancaneve, e di papà, che mi racconta miti greci e storia dell'antica Roma al posto di cantarmi la ninna nanna.

Comunicare

Alla scoperta della nostra lingua: da dove parto?

La lingua non è semplicemente una convenzione. È molto di più. È il suono, lo strumento che costruisce mondi, coscienze, strutture e società. Ci sono lingue completamente sprovviste di alcuni termini che in altre invece esistono in dieci declinazioni diverse, a seconda della sfumatura di significato.

Grammatica, ortografia, sintassi: sono i mattoncini di base per costruire qualunque edificio che poi non solo regga strutturalmente, ma sia anche armonioso e bello a vedersi. La punteggiatura è più di una decorazione fatta di segni e trattini arrotolati su se stessi: può rendere molto semplice o molto faticoso leggere quello che qualcuno vorrebbe disperatamente comunicarci. Perché qui sta tutto il succo: comunicare.

E poi c’è il registro. Non quello dei voti, quello del tono con cui ci esprimiamo, delle parole che utilizziamo per dipingere un concetto: i sinonimi hanno sfumature anche molto diverse tra loro e sceglierne uno al posto dell’altro cambia il suono della storia che stiamo raccontando.
Senza dimenticare che una scelta di questa portata sta alla base dell’immagine che chi ci legge si fa di noi, come se gli presentassimo una foto di fronte agli occhi. Bisogna anche ricordarsi di declinare poi il registro scelto a seconda del canale di cui, di volta in volta, ci serviamo. Web? Quale web? Social? Quale social? Stampa? Quale stampa? E così via, potenzialmente all’infinito.

I miei servizi

Cosa posso fare per te

Dicono di me

quote

Conosciamoci

Vuoi parlarmi del tuo progetto?

Se vuoi conoscermi meglio, prenota un appuntamento con me
via Skype, Hangout o Whatsapp: da lontano, ma potremo guardarci negli occhi.
Se sai già di cosa hai bisogno, scrivimi una mail e raccontami la tua idea. Oppure chiamami.